Dott.ssa Miryam Gioia
Dott.ssa Giulia Ustali

La logopedia è un ramo della medicina che si occupa della cura, della riabilitazione, dell’educazione, della rieducazione e della prevenzione delle patologie della voce, del linguaggio scritto e orale e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica.

La logopedia si occupa di:

  • disturbi specifici di linguaggio (disordini fonologici, disprassia articolatoria, disturbi semantici, disturbi morfo-sintattici, pragmatici)
  • disturbi specifici degli apprendimenti DSA (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia)
  • disturbi della voce da cause disfunzionali (ipercinesie, incoordinazioni pneumofoniche) o organiche (noduli, granulomi, lesioni intracordali congenite, paralisi) o post intervento (cordectomie, laringectomie subtotali e totali)
  • deglutizioni atipiche (terapia miofunzionale)
  • disturbi della fluenza (balbuzie)
  • disturbi della motricità del distretto fono-articolatorio (disartrie)
  • ritardi cognitivi
  • sordità infantili
  • disturbi generalizzati dello sviluppo
  • disturbi delle funzioni corticali superiori con specifica attenzione alla codificazione ed alla decodificazione/disturbi neuropsicologici (afasie, agnosie, aprassie, disturbi dell’attenzione, disturbi della memoria)
  • disfagia (incapacità a deglutire in modo corretto solidi/liquidi. E’ in genere di origine vascolare, ma può anche osservarsi in corso di malattie come la Sclerosi a placche o la Sclerosi laterale amiotrofica)

Nell’età evolutiva, la patologia più diffusa è il Disturbo specifico del linguaggio (DSL). Si tratta di un disturbo dello sviluppo del linguaggio che non è causato da patologie vere e proprie ma può portare difficoltà generalizzate dell’apprendimento durante il percorso scolastico. E’ possibile diagnosticarlo a partire dai tre anni di età, ma ad oggi anche prima dei tre anni. Una valutazione in età precoce è importante.

La logopedia… non solo per i bambini….

Importante è la riabilitazione logopedia per gli adulti perché serve a riabilitare i disturbi vocali quali le alterazione del timbro della voce parlata (voce rauca, voce soffiata, voce acuta, afonie) dovute a cause organiche (cisti, noduli, edemi o polipi delle corde vocali) o a un uso scorretto o/e eccessivo della voce (soggetti predisposti o professionisti della voce quali: insegnanti, attori, cantanti etc.). Per riabilitare i disturbi del linguaggio, derivanti da patologie neurologiche quali afasia e disartria che possono essere causati da ictus, traumi cranici, sindromi di Parkinson, Alzheimer, sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica, etc

Tra i disturbi delle funzioni orali ritroviamo un disturbo organico e funzionale della deglutizione cioè la disfagia, di vitale importanza perché può compromette il naturale meccanismo deglutitorio con ripercussioni importanti sull’alimentazione e sulla salute stessa.

TERAPIA MIOFUNZIONALE

La Terapia Miofunzionale è un programma educativo-rieducativo delle funzioni orali quali respirazione, alimentazione (suzione-masticazione-deglutizione), produzione dei suoni del linguaggio e mimica facciale.

Le alterazioni delle funzioni orali, se non curate in tempo, possono far insorgere nel soggetto in età evolutiva uno squilibrio muscolare orofacciale. La rieducazione si indirizza a bambini, adolescenti e adulti che presentino un problema del comportamento della muscolatura orofacciale.

Le cause possono essere di natura anatomica: frenulo linguale corto o macroglossia, o più frequenti sono di natura funzionale:

  • vizi orali (succhiamento delle dita,del pollice, del ciuccio, alimentazione prolungata nel tempo con la tettarella del biberon)
  • respirazione orale (a bocca aperta)
  • presenza di adenoidi trofiche
  • anomala postura linguale a “riposo”

L’apparato stomato-gnatico è il primo “bersaglio” della deglutizione atipica con malocclusioni (morso aperto e morso profondo), palato stretto, diastema o affollamento.

In che cosa consiste?

La terapia miofunzionale si basa su esercizi di rieducazione muscolare, rieducazione della postura linguale per una deglutizione corretta.
Questa terapia non è invasiva e non è chirurgica.
E’ una particolare forma di terapia indirizzata alla rieducazione della deglutizione scorretta ed al riequilibrio della muscolatura.
L’educazione neuro-muscolare s’inserisce all’interno di un approccio globale che comprende collaborazioni tra le figure professionali interessate (ortotontista, logopedista, posturologo).

In generale la rieducazione logopedica può essere effettuata:

  • prima del trattamento ortodontico per ottenere un ambiente funzionale favorevole;
  • durante il trattamento ortodontico per aiutare l’azione meccanica degli apparecchi;
  • dopo il trattamento ortodontico per armonizzare le funzioni e stabilizzare i risultati raggiunti.

Gli esercizi devono essere eseguiti tutti i giorni con regolarità seguendo le indicazioni del terapista. Solo con costanza ed allenamento si riescono ad ottenere risultati efficienti. Le prime fasi della terapia sono propedeutiche l’una all’altra, è indispensabile infatti rendere i muscoli capaci di mantenere un tono adeguato per poter loro, solo in un secondo tempo, insegnare il movimento corretto della deglutizione.

Centro infanzia, adolescenza e famiglia

Partendo dai bisogni e le richieste del territorio, il centro medico Vasari, ha istituito, all’interno della struttura, una sezione multidisciplinare rivolta all’infanzia, all’adolescenza ed alla famiglia; tale sezione è composta da varie figure professionali specialistiche (psicologi, neuropsichiatra infantile, logopedista, fisioterapista), esperte nella diagnosi, nel trattamento, nella riabilitazione e nella cura delle principali patologie inerenti l’infanzia e l’adolescenza. La sezione è suddivisa in tre aree principali, differenziate per patologia e percorso riabilitativo/terapeutico previsto.

  • Neuropsicologia e Neuroriabilitazione

    Si rivolge a tutti i pazienti (con età inferiore ai 18 anni), prevalentemente per le seguenti malattie: Encefalopatie evolutive; Paralisi cerebrali; malattie Neuromuscolari, Malattie degenerative; Traumi cranici e cerebrolesioni acquisite, Ritardo mentale; disturbi di apprendimento e disturbi neuropsicologici (attenzione, memoria…); Disturbi del linguaggio e disturbi psicomotori. L’attività ambulatoriale prevede un ambulatorio diagnostico di primo accesso, all’interno del quale sarà possibile effettuare un primo inquadramento diagnostico da parte della nostra equipe professionale (psicologo, neuropsichiatra, logopedista, psicomotricista e fisioterapista), un ambulatorio di controllo di pazienti già in carico alla struttura, ambulatori specilistici per patologie connesse (Disturbi del linguaggio, Ritardo Mentale, Disturbi di apprendimento e sordità, Disturbi del movimento, Paralisi Cerebrali Infantili etc), ambulatori per la valutazione clinico-funzionale pre-trattamento riabilitativo. Successivamente sarà concordato con il paziente e la famiglia un percorso riabilitativo, pensato e strutturato tenendo presente i bisogni, le richieste, le risorse e le competenze del paziente, che sarà attuato all’interno del nostro centro e sarà sottoposto a controllo con frequenza trimestrale.

  • Psicologia /Psicopatologia sviluppo

    Assiste tutti i soggetti, entro i 18 anni di età, prevalentemente per le seguenti patologie: disturbi pervasivi dello sviluppo; disturbi pervasivi del comportamento; disturbi della condotta; ritardo mentale; disturbi di apprendimento e disturbi neuropsicologici; disturbi del linguaggio e disturbi psicomotori; disturbi da deficit di attenzione ed iperattività, disturbi d’ansia e dell’umore. L’attività ambulatoriale prevede un ambulatorio diagnostico finalizzato all’inquadramento psicopatologico specifico effettuato dall’equipe multidisciplinare presente nella struttura (psicologo, neuropsichiatra, logopedista), un ambulatorio di psicoterapia ed una serie di ambulatori specialistici per le problematiche evidenziate. Le modalità terapeutiche sono erogate in trattamenti ambulatoriali individuali e di gruppo e concordate anticipatamente con la famiglia dei soggetti.

  • Neuropsichiatria

    Si rivolge a tutti i pazienti (con età inferiore ai 18 anni), prevalentemente per le seguenti malattie: inquadramento e cura della cefalea nel bambino e nell’adolescente; inquadramento e cura dei pazienti con paralisi cerebrale infantile; inquadramento e cura delle principali forme di epilessia del bambino e dell’adolescente; inquadramento dei bambini con ADHD; inquadramento e cura di bambini affetti da TIC; Supporto psicologico per i genitori di pazienti con diagnosi di patologia neurologica.

 

Contattaci per Maggiori Informazioni